Panoramio Maplet
Loading...
Accedi


Hai dimenticato la tua password?
Nuovo collaboratore?
 
Sezioni
Strumenti personali

Itinerari

   Roccaraso Sentieri propone cinque itinerari con caratteristiche proprie (nome e identificatore numerico, difficoltà, tempo di percorrenza, etc.), fruibili singolarmente come facili passeggiate naturalistiche o combinati in percorsi ad anello con punto di partenza dalla località Ombrellone, utilizzabili per attività di approccio graduale e di allenamento all attività escursionistica ed il Nordic Walking, anche in inverno con racchete da neve (ciaspole).

   I sentieri 101 e 102 per la loro vicinanza al centro abitato possono essere definiti percorsi da relax, lettura, wellness e meditazione.

   Il sentiero 105 per la sua relativa lunghezza richiede programmazione, organizzazione, impegno ed equipaggiamento adeguati.

 

Caratteristiche generali

 

 

Cartografia:                

 

 Allegata all opuscolo, 1:25.000 (visione d insieme), 1:10.000 (dettaglio).

Periodo consigliato:

 

 Tutto l'anno; in autunno inoltrato ed in inverno con adeguata preparazione fisica, tecnica e di equipaggiamento (giacca a vento, abbigliamento termico, scarponi da neve, ciaspole).

Dislivello massimo:
 

 350 metri sul sentiero 105.

 

 

 Sentiero Fortunato - N. 101

 

 Difficoltà:

 

T (Turistica)

Partenza (quota):

 

 Località Ombrellone (m.1275)

Arrivo (quota):

 

 Località Fortunato, sito n.2 (m.1362)

Tempo di percorrenza :

 

 30'                                                                                                                                                           

 

 

 

 

 

 

   Appena oltrepassata la partenza della seggiovia, nei pressi dell ingresso del Parco Avventura imboccare a sinistra una pista da sci (detta pista due ) circondata da pini ai piedi del Colle Belisario, risalendola in direzione sud-est. Superata la prima ampia curva, svoltare decisamente a sinistra e, seguendo le indicazioni della tabella, entrare nella faggeta; percorrere un breve tratto in lieve ascesa fino al bivio della zona dei trampolini (sito n.1).

   Mantenendo la direzione si attraversa la zona dei trampolini e risalendo un breve tratto di collegamento (a destra) si incrocia il sentiero 102.

   Al bivio dei trampolini, seguendo le indicazioni della tabella per località Fortunato, svoltare a destra nella faggeta procedendo prima in lieve ascesa poi affrontando una salita più impegnativa, al termine della quale, all'incrocio con i sentieri 102 e 103, a quota 1362 m. si giunge alla meta. Un percorso di ritorno alternativo è offerto dal sentiero 102.

  fortunato.jpg
   Loc. Fortunato - incontro dei sentieri 101, 102 103

 

 

 

 Sentiero "La pineta" - N. 102

 

 Difficoltà:

 

 T (Turistica)

Partenza (quota):

 

 Località Ombrellone (m.1275)

Arrivo (quota):

 

 La Pineta - Postazioni belliche, sito n.4 (m.1374)

Tempo di percorrenza :

 

  45'                                                                                                                                                       

 

 

 

 

 

 

   Scendere lungo la strada asfaltata in direzione del paese ed imboccare a destra Via Pineta Vittoria percorrendola fino alla
località Punta Rossa Vecchio pattinaggio (sito n.5).

   Seguendo le tabelle segnavia salire al vecchio pattinaggio e proseguire sul sentiero ben marcato entrando nel bosco di abeti.

   Al primo tornantino si incrocia a destra il sentiero Fortunato (n.101). Proseguendo la salita per altri 7 tornanti, immersi in questa splendida e ombrosa pineta, si giunge a quota 1379 m. al cospetto di pini monumentali relitti dell'antica pineta prebellica.

   Al bivio svoltando a sinistra verso est e superando la cima del rilievo a quota 1382 m., in lieve discesa si giunge al punto panoramico da cui è possibile ammirare le cime dei Monti Maiuri e Arazzecca, rivestiti da fitte faggete. In tutta l area e soprattutto su questo versante, è possibile individuare tracce di postazioni belliche dell ultimo conflitto mondiale: concavità del terreno, circondate da pietre che accoglievano pezzi di artiglieria; camminamenti di collegamento tra postazioni; buche causate da esplosioni di ordigni. 

   Tornando indietro, al punto di valico, il sentiero prosegue in direzione ovest e dopo una breve discesa, superata una murella(*) semidistrutta, si giunge all incrocio con i sentieri 101 e 103. 

   Si ritorna per lo stesso sentiero o per il sentiero 101.

(*) Murella: lunga fila di pietre, derivate dallo spietramento di terreni destinati alla coltivazione, delegata a delimitare un
campo. Le murelle sono strutture campestri da rispettare e proteggere.
  pineta.jpg
  La Pineta - zona delle postazioni belliche

 

 

 Sentiero "Quadrone - Valle Canara" - N. 103

 

 Difficoltà:

 

 T (Turistica)

Partenza (quota):

 

 Località Fortunato, sito n.2 (m.1362)

Arrivo (quota):

 

 Valle Canara - incrocio con sentiero 105 (m.1348)

Tempo di percorrenza :

 

 30'                                                                                                                                         

 

 

 

 

 

 

   Per raggiungere la loc. Fortunato dall Ombrellone seguire il sentiero 101 o in alternativa il 102. 

   Dalla località Fortunato imboccare il sentiero in lieve discesa come indicato dalla segnaletica e addentrarsi nella faggeta nel punto marcato da un totem bianco-rosso. Risalire nel bosco un ampia curva verso destra, sino a raggiungere un esteso terrazzamento aperto (loc. Quadrone, sito n.3) da attraversare in direzione sud-ovest. Guidati dalla tabella all uscita del bosco e da un totem ben evidente nel prato, piegare a sinistra fino all'incrocio con il sentiero 104 (che conduce al Campetto degli Alpini).

   Seguendo la carrareccia ben tracciata, scendere fino all incrocio con il sentiero 105.

   Da qui, come indicato dalle tabelle segnavia, proseguendo a destra si raggiunge la località Campitelli (sito n.7) con circa 1 ora di cammino; svoltando a sinistra in direzione nord percorrendo la Valle Canara, si giunge alla strada asfaltata che riporta all abitato di Roccaraso.

  
   

 

 

 Sentiero "Campetto degli Alpini"- N. 104

 

 Difficoltà:

 

 T (Turistica)

Partenza (quota):

 

 Località Quadrone, sito n.3 (m. 1398)

Arrivo (quota):

 

 Campetto degli Alpini (m.1424)

Tempo di percorrenza :

 

 40'                                                                                                                                             

 

 

 

 

 

 

   Per raggiungere la loc. Quadrone dall Ombrellone seguire i sentieri 101 o 102 e proseguire sul 103.

   Dall'incrocio col sentiero 103 in località Quadrone il sentiero si addentra, salendo in direzione sudovest, in una pinetina che ne caratterizza l'imbocco e prosegue nella faggeta, percorrendo un evidente tracciato, sino a raggiungere un ampia curva di una pista da sci ( pista due degli impianti di colle Belisario), che sulla destra scende ripida verso l Ombrellone.

   Risalendo a sinistra un breve tratto della curva, individuare la segnaletica ben evidente che indica l imbocco del sentiero al margine del bosco. Proseguire all ombra dei faggi fino ad incrociare un ampio tracciato carreggiabile ( pista uno di Colle Belisario).

   Svoltando a sinistra percorrere la pista in discesa; un ampia curva verso destra porta ad incrociare il sentiero 105.

   Come indicato dalle tabelle segnavia, svoltando a sinistra si sale verso il Rifugio la Selletta a quota m.1575.

   A destra il sentiero 105 scende lungo la Valle San Rocco e dopo un breve tratto sterrato conduce al Campetto degli Alpini.

   Proseguendo in discesa lungo la comoda strada asfaltata che riporta all'abitato di Roccaraso si giunge alla località Ombrellone.

  alpini.jpg
   Campetto degli Alpini

 

 

 Sentiero "Campitelli"- N. 105

 

 Difficoltà:

 

 EF (Escursionistica Facile)

Partenza (quota):

 

 Località Ombrellone (m.1275)

Arrivo (quota):

 

Località Campitelli, sito n.7 (m.1454)

Tempo di percorrenza :

 

 fino a Campitelli 2h10 percorso totale 4h                                                                                              

 

 

 

 

 

 

   Il sentiero 105 viene proposto come anello con partenza dall'Ombrellone e meta intermedia il valico di Campitelli, che offre una splendida vista panoramica del piano dell Aremogna e delle alture circostanti.

   Scendere lungo la strada asfaltata in direzione del paese ed imboccare a destra Via Pineta Vittoria percorrendola fino alla località Punta Rossa Vecchio pattinaggio (sito n.5). Seguendo la segnaletica scendere il tratto di sentiero che termina con una piccola scalinata dietro la Casa di Riposo.

   Svoltare a destra in via Piè del Monte e proseguire sulla strada asfaltata fino a scorgere il cimitero del paese. Sulla destra si apre l imbocco del sentiero Campitelli, proprio in corrispondenza di un fontanile con acqua potabile, unica fonte di approvvigionamento d acqua su tutto il percorso.

   Proseguire sul sentiero mantenendosi sulla sinistra fino ad addentrarsi in un bosco di faggio molto caratteristico. Attraversare un prato percorrendo un tratto costeggiato da due lunghe murelle
contornate da cespugli di rosa canina, ribes rosso e corniolo. Al rientro nel bosco il sentiero 105 si biforca nel sentiero 103.

   Continuare a salire in un alternanza di bosco e radure fino a raggiungere una zona panoramica che si affaccia su un calanco protetto da una staccionata e da cui è possibile ammirare (da sinistra verso destra) le alture molisane con il paese di Capracotta, la valle del Sangro, il Monte Arazzecca ricoperto da una fitta faggeta.

   Da qui il sentiero segue un cammino inconfondibile immerso nella secolare faggeta di Monte Maiuri, un tempo sicuro nascondiglio dei briganti, risalendo a mezza costa la valle Arenaro in tutta la sua lunghezza, quindi attraversando l ampia radura di Campitelli, ai piedi del Monte Arazzecca, fino a guadagnare l omonimo valico a quota 1466 m. (sito n.7) grazie ad un ampia e comoda carrareccia
chiusa al transito dei veicoli da una sbarra di ferro. Da segnalare in questo tratto la Pietra Puttanella (sito n.6), tradizionale luogo di sosta, e la Rocchia di Letizia, leggendario e tragico luogo legato alla storia del brigantaggio locale. Dal sito n.7 il sentiero, ben segnalato, degrada fino allo stazzo nei pressi di Fonte della Guardia, offrendo un ampia panoramica del Piano Aremogna.

   Oltrepassato lo stazzo sulla destra, il sentiero risale verso nord lungo le pendici di Monte Maiuri, fino a raggiungere il Passo della Selletta a quota 1575 m. e l omonimo rifugio. Dal rifugio si discende verso nord la Valle San Rocco che, allargandosi, conduce alla località Campetto degli Alpini.

   Ora il sentiero si trasforma in strada asfaltata che riporta al punto di partenza in località Ombrellone.

  gravare.jpg
   Gravare di Sotto e Valle Fredda dal sentiero 105

 

 

Azioni sul documento